Giulia Ciuoli

“La Tessitura è equilibrio, precisione, costanza, bellezza. Ho voluto farne il mio lavoro”

Giulia Ciuoli CHI SONO Sono nata a Siena nel 1979 e vivo e lavoro a Foligno. Designer, artigiana tessile, docente, oltrechè mamma. Coniugo nel mio lavoro la tessitura a mano e la progettazione tessile, con i miei interessi per la ricerca, l’archeologia, e la sostenibilità ambientale ed umana.

FORMAZIONE Diplomata all’ISA di Siena, mi sono avvicinata per la prima volta alla tessitura tramite il laboratorio “Variazioni su Tela” di Fioretta Bacci, a Siena, dove ho lavorato per due anni, imparando il “lavoro di bottega” ed il puro “mestiere di tessitrice”. Ho poi direzionato i miei interessi verso la progettazione tessile, studiando, dapprima, presso “TessilStudio” di Graziella Guidotti e poi laureandomi in Tecnico di Progetto Tessile presso la Facoltà di Architettura di Firenze, che grazie alla mia Tesi di Laurea, mi ha portata a svolgere uno stage presso il CNR Ibimet di Firenze per lo studio delle fibre neglette ed autoctone italiane. Tale approccio diretto al mondo della ricerca e all’attenzione verso la sostenibilità ambientale, ha direzionato i miei studi verso l’ecodesign, così ho seguito il Master Ecodesign&Ecoinnovazione, Fac. Architettura di Camerino dove mi sono diplomata nel 2009. Importante per formazione e lavoro, è stata l’esperienza diretta come progettista, con lo stage svolto in tre laboratori tessili di Kyoto (JP), nel 2008, grazie ad un progetto di Regione Toscana, Artex e Prefettura di Kyoto, per il quale ero stata selezionata come progettista con forte sensibilità per l’artigianato.

LAVORO ATTUALE E PROGETTI FUTURI Nel 2010 ho fondato il laboratorio e il marchio Pamphile.
Ho vinto vari premi legati a design e artigianato, tra i più importanti: TDC3 (Textile Design Concept) 2009, Menzione speciale ODI 2011 con progetto Autoctonia, pubblicazione nel Rapporto Green Italy 2012, DAB e Premio Speciale Mibact 2013 con progetto Traccia, ADAD 2015 con progetto Cortecce,  selezione per Blogs&Crafts 2015.

PAMPHILE
La peculiarità del laboratorio Pamphile è il connubio della tessitura, anche la più radicata alla cultura tradizionale in cui sia forte la concezione del “hand made”, con la ricerca ed il design. L’approccio che attualmente mette in atto nel suo lavoro è legato alle sinestesie, rivisitando in chiave tessile i soggetti individuati per le collezioni (es. paesaggi, architetture della collezione Traccia; cortecce di alberi e scorze di frutti della collezione Cortecce). Tramite una “rilettura” del soggetto, ripropone in intreccio, con telai manuali, tessuti per accessori come cravatte, carnet de voyage ed altri, composti da filati certificati (Gots e Icea) e quando possibile tinti naturali. Progetti futuri riguardano collaborazioni con altri ambiti per nuove collezioni legate al design di arredo ed una buona vetrina on line.

CONTATTI
info@pamphile.it
www.pamphile.it
Fb: pamphile di giulia ciuoli