Heritage For the Future. Al via la seconda edizione del Premio Armando Piccini

Il 17 febbraio prende il via la II° Edizione del Premio Armando Piccini ideato nel 2018 da Elisa Tozzi Piccini per celebrare i 115 anni di attività della Maison di alta gioielleria, situata nel cuore di Ponte Vecchio a Firenze. Il Premio è realizzato in collaborazione con il Politecnico di Milano, nell’ambito del Master in Design dell’Accessorio (MDA) nonché con il supporto di Associazione OMA.

Promuovere l’arte orafa e favorire nuove opportunità lavorative per le future generazioni è l’obiettivo del Premio voluto da Fratelli Piccini, da sempre convinti dell’importanza della conoscenza e conservazione delle tecniche tradizionali e dello studio e della ricerca di quelle più innovative.

HERITAGE FOR THE FUTURE: dove l’heritage è costituito dal bagaglio artistico e culturale di Fratelli Piccini, Maestri ultracentenari di alta gioielleria e il futuro è tracciato dal Politecnico di Milano, prima scuola di Design Italiana e quinta al mondo.

Con la nascita del Premio si celebra il ricordo di Armando Piccini, fondatore della Maison e pluripremiato artista orafo, vincitore del Premio della Biennale di Venezia a soli 23 anni, del Diamond International Award a New York nel 1958 e a Buenos Aires nel 1959. Armando Piccini, fu maestro incisore, di incassatura e di tecniche di manifattura del gioiello ed eccellente formatore di giovani allievi. Con il suo genio seppe coniugare la conoscenza, la pazienza e l’osservazione all’esperienza manuale sul banco di lavoro, trasformando la sua arte in un brand.

Con questo Premio Elisa Tozzi Piccini – CEO di Fratelli Piccini – desidera portare avanti l’impegno e l’intuizione di suo zio, incentivando e supportando la formazione della futura eccellenza orafa.
Commenta Elisa Tozzi Piccini: “l’invecchiamento dell’attuale capacità produttiva artigianale e la crescita del mercato globale del gioiello rappresentano una grande sfida per la sopravvivenza del mestiere di orafo in tutte le sue specializzazioni (tecniche di manifattura, incisione, incassatura). Desidero aiutare ed incoraggiare i giovani appassionati di design, di oreficeria e di gioielleria, ad abbracciare una preziosa eredità, affinché questa continui a rappresentare un asset unico del Made in Italy”.

La formazione del Politecnico di Milano deriva dalla cultura progettuale del design italiano, sintesi tra mestiere e professione, combinando la concretezza del lavoro manuale con la versatilità del metodo progettuale, le tradizioni artigianali con le nuove tecnologie digitali.
Non ci poteva essere partner migliore per la II° Edizione del Premio Armando Piccini, che verrà lanciato il prossimo 17 Febbraio 2020, nell’ambito del Master in Design dell’Accessorio (MAD) grazie al prezioso contributo di Alba Cappellieri, Professore Ordinario al Politecnico di Milano – Dipartimento del Design – e punto di riferimento del mercato della gioielleria in Italia e all’estero.

Commenta Alba Cappellieri: “le grandi capacità di ricerca delle industrie hanno creato il successo del prodotto italiano. Un’evoluzione continua di tecnologie, di forme e materiali che precede l’evolversi dinamico della società, del nostro modo di vivere e lavorare. Alla base di questo successo si trova la capacità di cooperazione tra università, associazioni, imprenditori, tecnici e progettisti. Sono felice di collaborare con Fratelli Piccini e offrire ai miei studenti un’esperienza professionale concreta”.

Il II° Premio Armando Piccini prevede la progettazione di un gioiello che avrà come tema il cavalluccio marino, simbolo della Maison. La Giuria, composta da nomi di spicco del panorama culturale, imprenditoriale e artistico italiano, selezionerà due vincitori a cui sarà offerto un tirocinio extracurriculare di tre mesi presso l’antico laboratorio orafo della Maison Fratelli Piccini.

I tirocini sono resi possibili grazie al supporto di OMA, già partner di Fratelli Piccini nell’Edizione del primo Premio.
Commenta Luciano Barsotti, Presidente OMA: “Siamo particolarmente onorati di proseguire la collaborazione con Elisa Tozzi Piccini in questa seconda edizione del Premio. Abbiamo con l’Associazione una storia ventennale di progetti destinati alle nuove generazioni che sempre con più entusiasmo scoprono il lavoro degli artigiani, grande patrimonio del nostro Paese. Il Premio Armando Piccini rappresenta una ulteriore conferma che la formazione ai mestieri d’arte è argomento di grande attualità ed emergenza e che se ben strutturata, come nel caso della Maison Fratelli Piccini, offre reali opportunità a quei giovani che intendono affrontare un percorso specialistico per intraprendere un mestiere artigianale”.

La premiazione si terrà alle ore 19.00 di giovedì 7 maggio 2020, a Firenze, sul Ponte Vecchio.

Fratelli Piccini:
Isabella Sarti: isasarti8@gmail.com – +39.342.893.6295
Vieri Orzalesi mktg@fratellipiccini.com – +39.335.143.4447