Sotto la punta dell’Iceberg

il processo creativo dell’artigiano secondo la studentessa Ied Monika Ryczkowska

Si intitola “SOTTO LA PUNTA DELL’ICEBERG” ed è la nuova grafica di Monika Ryczkowska, studente IED Firenze, (Corso di Grafica per la comunicazione: Luca Parenti, Coordinamento; Laura Ottina, Basic Design; Marco Innocenti, Tecniche di Presentazione) scelta per la cover del numero di marzo della rivista numero 66 di OMA magazine.

“Secondo la teoria dell’iceberg – racconta la studentessa Ied Ryczkowska che ha così giustificato e spiegato la genesi della sua immagine – prestiamo attenzione a quello che avvertiamo a prima vista, mentre il resto passa inosservato. Così vengono visti i prodotti artigianali. La loro bellezza, la raffinatezza, l’attenzione al dettaglio emerge in superficie ma dimentichiamo la parte fondamentale che si nasconde dietro ogni creazione: l’artigiano. Il processo creativo è quindi simbolizzato dalla scultura sulla punta dell’iceberg, libera di muoversi, come l’artigiano che può dare un tocco unico a ciascuno dei suoi capolavori”.

SCARICA LA RIVISTA IN PDF

Articoli simili