Ente CR Firenze e Banca CR Firenze insieme per lo sviluppo del territorio

logo ist ipotesiAmmonta a 4 milioni di Euro il budget messo a disposizione dalle due istituzioni fiorentine per rispondere ai bisogni del territorio favorendo l’occupazione, supportando i giovani in procinto di acquistare la prima casa, sostenendo la crescita delle aziende artigiane.
Ente CR Firenze e Banca CR Firenze insieme per lo sviluppo del territorio

Interventi per lo Sviluppo del Territorio – I.S.T. vede Banca CR Firenze e Ente CR Firenze uniti ancora una volta in iniziative che vogliono portare un reale sostegno ai bisogni del territorio su cui sono radicate. Nel corso dei primi mesi del 2016 alle aziende fiorentine è stato somministrato un sondaggio che mirava a individuare le reali necessità del settore, proprio nell’intento di progettare interventi mirati e concreti.
Gabriele Gori, Direttore Generale Ente Cassa di Risparmio di Firenze e Pierluigi Monceri, Direttore Regionale Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna di Intesa Sanpaolo e Direttore Generale di Banca CR Firenze, sono concordi nel ritenere che offrire strumenti per recuperare competitività agendo su produttività ed occupazione sia la chiave per restituire forza al territorio. Forte il sostegno  ai  giovani, animato dalla necessità di offrire loro prospettive reali, la possibilità di una visione lunga attraverso la dignità di uno sviluppo lavorativo e possibilità di emancipazione. Gli interventi verranno attuati attraverso una serie di bandi specifici emessi da OmA che si concretizzeranno nel triennio 2016-2018.

istSono cinque le linee di intervento studiate da un gruppo di lavoro misto (Ente CRF, Banca CRF e Intesa Sanpaolo) per sostenere il mondo dell’artigianato e le iniziative dei privati. Jobs Act Plus, che punta a promuovere l’assunzione di operai specializzati e/o apprendisti finanziando il pagamento di una parte degli emolumenti nell’ambito della regolamentazione “Jobs Act”, che già riduce il costo contributivo e fiscale per l’azienda per i primi tre anni di assunzione. E-Commerce Evolution, che incentiva il ricorso delle micro-imprese artigiane all’e-commerce grazie alla compartecipazione alla spesa dei primi 3 anni per la selezione di un adeguato ‘marketplace’ e la messa a regime del profilo e-commerce previsto dal marketplace individuato. New One, per favorire il rinnovo e l’ammodernamento di impianti, strumentazioni, attrezzature e processi nei laboratori artigiani tramite l’erogazione di un contributo a fondo perduto a fronte degli investimenti. Young Home, che vuole incoraggiare l’acquisto della prima casa da parte di giovani under 40 tramite l’erogazione di un contributo in conto interessi a fronte dei mutui accesi presso Banca CR Firenze. New Artist, grazie al quale verrà facilitata l’apertura di nuove imprese operanti nel settore dell’artigianato e dell’arte da parte dei giovani che abbiano compiuto studi e/o un percorso di formazione nel settore, mediante la messa a disposizione di un “capitale di avvio” finalizzato a supportare l’investimento iniziale.
Una delle novità importanti espressa da questo accordo è che non sono finanziamenti ma erogazioni assegnate a privati e aziende operanti oppure residenti nelle provincie di Firenze, Arezzo e Grosseto – aree geografiche di intervento dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze – che presenteranno domanda aderendo ad uno dei bandi che saranno emessi nel corso del triennio da OmA.

I bandi saranno presto disponibili sul sito OmA e su quello di Ente CR Firenze.