La Biennale Internazionale dell’Antiquariato a Palazzo Corsini

Un evento storico che da sessanta anni raduna a Firenze il meglio dei galleristi italiani e stranieri. Dal 21 al 29 settembre a Palazzo Corsini torna BIAF, la Biennale Internazionale dell’Antiquariato di Firenze. Per due settimane le sale barocche del celebre palazzo in riva d’Arno ospitano una eccellente selezione di mercanti internazionali d’arte antica e moderna in un anno il 2019 che segna anche il traguardo dei 60 anni che porterà un coinvolgimento alle realtà economiche e culturali di tutta la città di Firenze. In tutto sono attese 77 gallerie del panorama internazionale specializzate nelle più diverse discipline artistiche, tra cui 16 new entry, che sapranno affascinare con una ricercatissima selezione di opere i numerosi collezionisti privati, Direttori di Musei, Soprintendenti e curatori provenienti da tutto il mondo. La mostra ha per missione la promozione dell’arte italiana e del suo mercato. La qualità e la concretezza delle proposte d’arte esposte in mostra, insieme all’unicità del luogo, Palazzo Corsini, sono gli elementi che la contraddistinguono e ne fanno la seconda manifestazione al mondo per l’arte antica. Come ogni anno BIAF si avvale di partnership come quelle con AXA XL Art & Lifestyle, main partner, e Fondazione CR Firenze, che anche quest’anno ha offerto il suo prezioso contributo per la realizzazione della manifestazione, e la nuova Partnership con il Maggio Musicale Fiorentino. Grazie a questo recente sodalizio, presso il foyer del Teatro del Maggio, sarà possibile ammirare la mostra “La Biennale in bianco e nero”, una selezione di foto storiche dell’archivio BIAF, selezionate da Bruno Botticelli: immagini spesso “rubate” ai molti visitatori eccellenti, dalla sorridente Sophia Loren a Greta Garbo che si difende dal paparazzo che la infastidisce, sino ai ritratti più istituzionali di Presidenti e personaggi pubblici che si aggirano per gli stand in maniera solenne, ma soprattutto gli antiquari, veri protagonisti della manifestazione.

www.biaf.it