Hands4Work il progetto di Fondazione CR Firenze per l’alternanza Scuola/Lavoro

Hands4Work è un progetto sperimentale di Fondazione CR Firenze che mira a sostenere e orientare scuole e studenti nell’avvio di progetti di Alternanza Scuola Lavoro.
Avviato nel 2016, il progetto Hands4Work intende mettere a disposizione degli studenti di scuole superiori a indirizzo tecnico e artistico, spazi laboratoriali polivalenti in grado di orientare la manualità dei ragazzi e aiutarli a compiere scelte consapevoli su successivi percorsi di alta specializzazione e avvicinarli al mondo del lavoro con un bagaglio di competenze tecniche e manuali adeguato alle esigenze del mercato.

Il percorso proposto agli studenti non intende fornire semplici nozioni teoriche, ma portare i ragazzi a cimentarsi in vere e proprie simulazioni di attività lavorative, seppure in ambienti protetti e con il supporto di tutor con competenze didattiche e formative. In collaborazione con i docenti di riferimento all’interno della scuola di provenienza, ai ragazzi verranno forniti tutti gli strumenti teorici e pratici per avviare la propria attività e solo in seguito verranno inseriti nel contesto lavorativo selezionato.  Il progetto segue la struttura del percorso di alternanza Scuola/Lavoro accompagnando gli studenti dell’ultimo triennio degli istituti superiori. Partito nel 2016 con una serie di attività differenziate a seconda della classe di riferimento, il progetto ambisce a accompagnare attraverso esperienze di alternanza tra i 100 e i 200 studenti l’anno. Al termine del triennio 2016-2019, sarà inoltre possibile realizzare un monitoraggio completo dell’esperienza, individuando punti di forza e criticità e metterlo a disposizione di scuole e strutture ospitanti al fine di creare un modello di riferimento.

Partendo da queste considerazioni il progetto ha avviato una serie di azioni:

Orientamento, nel caso specifico verso il settore dell’artigianato di alta qualità e tradizionale sul territorio. Si tratta non solo di far conoscere, ma molto di più di far sperimentare il lavoro, in modo da permettere anche ai talenti ed alle inclinazioni di poter trovare la strada per emergere
Occasioni di apprendimento in contesti differenti rispetto all’aula scolastica, flessibili ed equivalenti, caratterizzati dalla predominanza di esperienze pratiche in contesti differenti dall’aula scolastica
Arricchimento della formazione con competenze spendibili sul mercato del lavoro
Collegamento organico tra scuola e territorio, attraverso le tradizioni produttive dell’artigianato
• Significativo collegamento tra offerta formativa e sviluppo culturale sociale ed economico del territorio

Contatti
Benedetta Zini
benedetta.zini@osservatoriomestieridarte.it
055 5384966