Cristina Celestino, all’8° edizione di Altare Vetro Design (AVD)

 

Architetto e designer friulana, milanese di adozione, privilegia un’attenta ricerca sui materiali e sui processi produttivi per ideare un’innovativa progettazione, abbinando materiale diversi, talvolta ottenuti con tecniche industriali, destinati alla realizzazione di oggetti quotidiani. Un esempio è offerto dagli Atomizers, forme che alludono agli spruzzaprofumi ma, invece, servono per diffondere essenze per ambienti o per condimenti. Tutti i progetti di Cristina Celestino sono caratterizzati dall’impiego di colori tenui, modellati in eleganti linee. In occasione dell’edizione di AVD l’artista ha ideato una serie di contenitori per la bellezza femminile, soffiati in vetro verde acido con inserti cromatici contrastanti che accentuano il volume e il profilo, soffiati dal maestro vetraio Jean- Marie Bertania, originario di Biot, sulle Alpi francesi, ma da anni frequentatore assiduo di Altare. L’intento di AVD è sia quello di presentare le opere di un designer ma anche di incentivare un scambio di competenze e di conoscenze e rendere attuale il principio del “saper fare”.

| Museo dell’Arte Vetraria Altarese (MAV), sino al 4 novembre
orario: martedì-domenica, giovedì 14.00-18.00
info@museodelvetro.org

tel. 019-584734