Un ciclo pittorico nel centro di Firenze rivelato da nuovi studi

Nella piazzetta di San Martino, tra il Duomo e il Palazzo della Signoria si trova l’oratorio della congregazione dei Buonuomini di San Martino, un sodalizio caritativo istituito nel 1442 da Sant’Antonino Pierozzi, priore domenicano di San Marco. L’intero ambiente è decorato da un ciclo pittorico opera della bottega dei Ghirlandaio. Sono illustrate due scene che ricordano la figura di San Martino di Tours, mentre tutte le altre lunette raffigurano le attività caritatevoli svolte dai Buonomini. La storia, dalle vicende dei confratelli laici, ancora attivi nel sostegno di chi si trovava in difficoltà e provava vergogna nel chiedere pubblicamente aiuto, al patrimonio artistico sino al recente restauro sono oggetto di un volume, La Congregazione dei Buonomini di San Martino, a cura di Ludovica Sebregondi. Il volume è edito da Polistampa, Firenze.