Segni d’arte. Al Museo Horne visita per non udenti

30 Segni d’arte. Al Museo Horne visita per non udentiSegni d’arte. È la visita guidata alla mostra ‘Gioielli d’artista La tradizione nella modernità’ riservata a persone sorde voltasi sabato 31 maggio 2014 al Museo Horne.

Un operatore del Servizio educativo del museo, affiancato da un traduttore della lingua italiana dei segni, ha presentato le opere esposte realizzate da grandi scultori stranieri che si cimentano anche nelle arti orafe. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con l’Ente Nazionale Sordi Firenze, si inserisce nel progetto ‘Amico Museo’ promosso dalla Regione Toscana.
Le opere degli artisti contemporanei dialogano con quelle raccolte dal grande collezionista inglese Herbert Horne dando vita ad accostamenti di grande suggestione. Il cavallo in bronzo di Ivan Theimer rimanda al cavallo in terracotta di Jacopo Sansovino e i gioielli di Igor Mitoraj e Cordelia Von den Steinen si confrontano con i diademi delle Madonne trecentesche e con la superfice dorata della tavola con Santo Stefano di Giotto.
La mostra, curata da Ornella Casazza e Laura Felici, è promossa e organizzata da Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte e da Ente Cassa di Risparmio di Firenze. Ha il patrocinio di Regione Toscana, Provincia di Firenze, Comune di Firenze e Toscana verso Expo. Entrambe le esposizioni sono concluse il 15 ottobre 2014.