News ed Eventi Primo Piano

Al via il secondo bando di ‘Rinascimento Firenze’ a sostegno delle attività del turismo e della filiera culturale danneggiate dalla crisi dovuta al Covid-19

9 Dic 2020

Fondazione CR Firenze sostiene il settore con 3 milioni di euro di contributi di scopo a fondo perduto, erogati dal soggetto attuatore Associazione OMA; Intesa Sanpaolo mette a disposizione prestiti d’impatto, a tassi agevolati e senza garanzie, per un totale di 15 milioni di euro.
Le domande possono essere presentate dal 14 dicembre fino al 1 febbraio 2021

È destinato alle attività del turismo e della filiera “cultura” il secondo bando del progetto “Rinascimento Firenze” ideato e promosso da Fondazione CR Firenze e da Intesa Sanpaolo. Dopo il bando dedicato all’artigianato artistico, uscito alcune settimane fa, continua il sostegno al tessuto imprenditoriale della Città Metropolitana di Firenze che sta soffrendo a causa della crisi generata dalla pandemia, con un intervento che vuole dare ossigeno a uno dei settori più importanti dell’economia cittadina.

Risorse importanti per cercare di sostenere le numerose realtà sane prima della diffusione del Covid-19 e che, a causa dell’emergenza sanitaria, hanno subito un impatto negativo per effetto della contrazione della domanda e il venir meno dei flussi turistici, volano di sviluppo del territorio locale.

Il bando si rivolge agli esercizi alberghieri ed extra alberghieri (esclusi affittacamere, b&b o altre attività non gestite in forma di impresa) che abbiano almeno 10 dipendenti; attività di ristorazione turistica che abbiano almeno 5 dipendenti e attività legate a servizi di valorizzazione e promozione della cultura legate al turismo con almeno 5 dipendenti. In particolare, sarà dato risalto ai richiedenti che siano iscritti ai principali albi degli esercizi storici, alle residenze d’epoca e alle attività del comparto più rinomate e/o rappresentative del territorio periferico e che si rivolgano prevalentemente ad una clientela turistica qualificata, con un modello di servizi orientato alla qualità e alla personalizzazione.

I partecipanti devono avere sede operativa nel territorio della Città Metropolitana di Firenze e dimostrare di aver avuto nel 2020 una riduzione almeno del 40% del fatturato rispetto all’esercizio precedente. Le risorse richieste andranno a supportare progetti di continuità e di rilancio da attuarsi nell’arco massimo di 18 mesi in grado di generare un impatto sociale diretto o indiretto sul territorio. Ai beneficiari è richiesto un co-investimento per un importo pari al 50% del contributo a fondo perduto, che è proporzionato al progetto e va da un minimo di 20 mila a un massimo di 100 mila euro.

Il prestito d’impatto erogato da Intesa Sanpaolo potrà moltiplicare fino a cinque volte l’importo del contributo a fondo perduto a condizioni agevolate (durata 10 anni, senza garanzie, interessi 0,4% nominali annui con pagamento in unica soluzione alla scadenza del prestito, e rimborso in due soluzioni: il 40% al 5° anno e il restante 60% al 10° anno).

Sono ammissibili interventi per rilanciare, riorganizzare, implementare la propria attività e per richiamare il personale dalla cassa integrazione, stabilizzare i contratti di lavoro dipendenti e assumere nuovo personale.

Le domande possono essere presentate dal 14 dicembre in modalità online sul portale www.rinascimentofirenze.it , all’interno del quale sono anche contenute tutte le informazioni del bando. La scadenza è fissata per il 1 febbraio 2021.

Il bando Turismo e Filiera Culturale è il secondo dei cinque bandi tematici di cui si compone il progetto “Rinascimento Firenze”, destinati a settori fortemente significativi per l’economia cittadina. È attualmente in corso (con scadenza l’11 dicembre) il bando dedicato al settore dell’artigianato artistico, mentre usciranno a breve quelli dedicati a: moda e lifestyle; start up e tecnologia; agroindustria. Oltre all’ Associazione OMA, il progetto si avvale della collaborazione strategica di altri due soggetti attuatori: il Centro di Firenze per la Moda Italiana e la Fondazione Ricerca e Innovazione. L’attività operativa è assicurata dalla struttura della Fondazione KON e sono partner istituzionali la Camera di Commercio di Firenze e la Prefettura di Firenze.


CONDIVIDI:

Iscriviti alla

Newsletter

Rimani aggiornato con le ultime notizie di OmA

Articolo successivo